Giugno 27, 2022
doctorbeach-overthewords-roberto-de-iure-tanto-cervello-e-poca-manualità-calzolaio-indiano
ANALISI OVER THE WORDS

Tanto cervello e poca manualità

doctorbeach-overthewords-ltanto-cervello-e-poca-manualità-orafo-artigiano-maniUna delle conseguenze più negative del commercio globale risiede nella scomparsa di tantissime attività manuali e di tutto ciò che rappresentano. È la sintesi di un recente incontro svolto a Parigi fra ricercatori e scienziati di tutto il Mondo. Corriamo il rischio di formare comunità composte da persone con ” tanto cervello e poca manualità “.

Sembra che non ci sia più spazio per l’arte del costruire, riparare, creare con le proprie mani. Si acquista, si usa finché dura e si butta… per poi comprare nuovamente!

doctorbeach-overthewords-tanto-cervello-e-poca-manualità-rottamiUn ciclo perverso che interessa la maggior parte dei prodotti di ogni settore merceologico. Ci lamentiamo tutti di come, ormai, le industrie costruiscano apparecchi escludendo la possibilità di effettuare riparazioni su di essi ma inevitabilmente, siamo stritolati dalla necessità (talvolta dal vezzo) di cavalcare quest’onda malefica dell’acquisto compulsivo e spesso ingiustificato che avvelena il nostro mondo!

Sembra che molti oggetti vengano progettati e costruiti per rompersi qualche giornodoctorbeach-over-the-words-satisfaction-guaranteed dopo la scadenza della “famigerata” garanzia e, neanche a dirlo, senza avere la possibilità di riparare l’oggetto. È incredibile, per seguire progresso e tecnologia abbiamo dovuto rinunciare alla nostra manualità e creatività.

Anche cambiare una lampadina è diventata un’operazione difficile per le nuove generazioni e, talvolta, anche per quelle più anziane che si sono adeguate con estrema rapidità ai nuovi stili di vita.

doctorbeach-over-the-words-tanto-cervello-poca-manualità-programmatore-ombraSi va avanti riversi su tastiere a premere tasti compulsivamente, ipnotizzati davanti a monitor e telefonini che sono riusciti a modificare anche la nostra “postura eretta” in tempi da record rispetto ai classici stadi evolutivi della specie umana! 

C’è la tendenza comune a cercare, fra milioni di offerte a disposizione sul web, quella migliore e più conveniente al fine di sostituire tutto ciò che si rompe o danneggia, acquistando nuovi prodotti con grande scioltezza al grido: “Tanto non si può riparare! E poi, costerebbe più ripararlo che comprarlo nuovo!”.

Sono certo che un uso corretto della tecnologia migliori il mondo ma sono anche convinto che siadoctorbeach-overthewords-roberto-de-iure-tanto-cervello-poca-manualità-orafo-indiano-jpeg giusto arrestare questo processo economico-commerciale che ha sulle nostre comunità e sulla natura dei nostri territori effetti così distruttivi, sia dal punto di vista ambientale, sia da un punto di vista umano. Penso sia molto utile limitare il superfluo e, quando possibile, tornare ad usare le mani proprio per evitare di trovarci un giorno ad avere intere comunità con tanto cervello e scarsa manualità, soffocate dall’inquinamento.

Se ci pensate bene, non siamo quasi più in grado di scrivere con carta e penna tanto ci stiamo abituando a premere tasti e a non usare le mani in modo creativo. Faccette disegnate che ci tolgono anche il “fastidio” di premere tasti, violentando la fantasia e omologando la comunicazione.

Il nostro cervello sta perdendo la sua capacità di risolvere problemi pratici, sta perdendo, in altre parole, la sua creatività. Non è un bel segnale! Mi spaventa l’idea di far parte di una comunità di cervelloni capaci solo di ottimizzare processi produttivi, fare statistiche, guardare monitors e premere tasti… mentre il mondo in cui viviamo perde umanità, creatività e purezza.

Io continuo a credere che i cervelli più interessanti siano quelli capaci di usare le mani in modo creativo!

https://www.doctorbeach.it/wp-content/uploads/2022/04/doctorbeach-overthewords-tanto-cervello-poca-manualità-scultrice-di-strada-indiana.jpegdoctorbeach-overthewords-tanto-cervello-poca-manualità-tessitore-indianohttps://www.doctorbeach.it/wp-content/uploads/2022/04/doctorbeach-over-the-words-tanto-cervello-e-poca-manualità-artigiano-del-legno.jpegdoctorbeach-over-the-words-tanto-cervello-e-poca-manualità-artigiano-bottega

 

 

 

Articoli correlati

Leave a Comment