Settembre 26, 2021
DOCTORBEACH

Welcome to doctorbeach!

Dopo tanti anni di lavoro (e non solo!) a contatto con mare e stabilimenti balneari, ho deciso di creare uno spazio in cui evidenziare gli aspetti più caratteristici del mio lavoro.

Quasi 30anni di pratica, osservazioni, studi ed approfondimenti, mi permettono di focalizzare argomenti spesso trascurati ma anche di fare chiarezza su comportamenti sbagliati e pericolosi diventati ormai consuetudini, a cui continuo ad assistere ogni estate.

Sono gli stessi comportamenti che rendono le nostre coste, i nostri mari e anche i nostri stabilimenti balneari, sempre meno sicuri.  

Mi auguro vivamente di poter aiutare tutti coloro che, per qualsiasi motivo, gravitano attorno al turismo balneare: dall’imprenditore desideroso  di informazioni specifiche e dettagliate per la sua concessione balneare al ragazzo/a in cerca di lavoro stagionale presso stabilimenti balneari o strutture affini ma anche semplicemente al turista e al frequentatore occasionale di stabilimenti balneari e spiagge libere. 

Mi occupo personalmente della scelta dei temi trattati e della stesura degli articoli, cercando si sintetizzare al massimo gli argomenti. Perché sintetizzare? Perché amo tantissimo scrivere e approfondire certi argomenti e mi dilungherei volentieri ma è mia intenzione rendere la mia formazione umanistica funzionale alla cultura “smart” che caratterizza le giovani generazioni. 

Sarei felice di scoprire che sono principalmente i più giovani a leggermi, a vivere il mare e le strutture che lo identificano in modo sempre più corretto e consapevole! Anzi, per favorire maggiormente il loro coinvolgimento, strada facendo pubblicherò anche dei video che potranno offrire una valida alternativa alla lettura.

doctorbeach è uno spazio in cui sono ben accette le considerazioni dei colleghi o di tutti coloro che riterranno opportuno aggiungere informazioni o correggere i miei articoli, permettendomi di offrire un prodotto sempre migliore e aggiornato. 

Anche se il “progetto doctorbeach” nasce come riferimento per chi, a vario titolo, lavora in ambito balneare, si è sviluppato con l’obiettivo di offrire un contributo indistintamente a tutti:

  • l’intenzione è quella di accendere un piccolo faro su un settore estremamente importante nel nostro Paese e piuttosto trascurato, che merita di essere riqualificato attraverso col contributo di tutti.
  • L’ auspicio è che possa servire a rendere più corretta, consapevole e sicura la frequentazione degli ambienti marini e, nello specifico, degli stabilimenti balneari.

Non mancheranno simpatiche rubriche sugli aspetti più goliardici e originali tipici di questo tipo di attività.

RINGRAZIO le MIE maggiori ed inesauribili FONTI d’ISPIRAZIONE

  • MIO ZIO GIANNI, il primo che mi ha fatto capire quanto sia divertente lavorare in uno stabilimento balneare.
  • MIO FRATELLO PAOLO, che mi ha insegnato a “respirare sott’acqua” sconfiggendo la mia talassologia, facendomi conoscere i tesori inestimabili del mondo sommerso e fornendomi una competenza specifica per operare in acqua.
  • MIA SORELLA MILA, la sola con cui riesco a parlare “di tutto”, capace di farsi sentire accanto fra distanze  e silenzi.
  • I MIEI AMICI GIOVANNI & ROBERTA, capaci d’insegnarmi che la vera amicizia sa anche di aspettare.
  • i miei “nipoti” NINA, STEFANO, SARA, TOMMASO & ENRICHETTO (anche detto THE WARRIOR), i bambini che più di ogni altra cosa al mondo riescono a trasmettermi una sensazione di benessere e che mi stimolano a credere ed impegnarmi per un futuro migliore.
  • Tutti i miei COLLEGHI di lavoro e tutti i/le ragazzi/e con cui ho collaborato durante tutti questi anni sulle spiagge, per avermi dato l’opportunità di conoscere sempre nuovi aspetti umani e migliorare la mie competenze.

 e  soprattutto ROSSANA,

la persona con cui, più di qualsiasi altra, sono riuscito a condividere la mia vera essenza, capace di stimolare il mio ingegno e, talvolta, il mio immobilismo… con la quale ho vissuto i viaggi più belli e le sensazioni più forti!   

   

Articoli correlati

Leave a Comment