Ottobre 7, 2022
doctorbeach-le-sirene-ed-il-marmaiding-donna-battigia-pinna-di-sirena-dorata
ANALISI OVER THE WORDS

Le sirene ed il Mermaiding

Le Sirene sono figure mitologiche presenti in numerose culture del mondo. La storia offre diverse interpretazioni e significati, talvolta molto contrastanti sulla loro natura. doctorbeach-le-sirene-ed-il-marmaidingIn realtà la scienza ha sempre negato la possibilità dell’esistenza di simili esseri, nati probabilmente dai racconti di alcuni marinai che anticamente associavano le forme di alcuni mammiferi acquatici a quelli di bellissime donne per metà pesce, racconti spesso ripresi e romanzati da scrittori e registi antichi e moderni. Tuttavia oggi attraverso il Mermaiding (letteralmente “muoversi come una sirena”) è possibile conciliare i benefici fisici di uno sport a quelli psicologici per la realizzazione di sogno.

Al di là di quelle che possono essere le credenze sull’esistenza di queste creature, la mia intenzione è quella  di ricordare a tutti che non è sufficiente infilare una coda di sirena per diventare una sirena! Occorre imparare tecniche ben precise per immergersi e nuotare come un pesce.

doctorbeach-le-sirene-ed-il-marmaiding-piscina-nuotatore-monopinnaPer farlo è necessario partire dall’ambiente in cui queste creature, nell’immaginario collettivo, si muovono e soprattutto dal loro modo di nuotare.

Il Mermaiding, anche definito nuoto delle sirene, è una di quelle discipline che meriterebbe una visibilità maggiore ma soprattutto una migliore conoscenza visto il fascino che determinano su persone di tutte le età.

Con tutto il rispetto e la tutela per l’aspetto magico che tali creature rappresentano, non è possibile dimenticare che imitarle equivale a praticare un’attività sportiva svolta maggiormente sott’acqua e in apnea (= senza respirare!), per la quale è necessaria una specifica preparazione. In altre parole il Mermaiding prima di regalare atmosfere magiche, come tutte le attività subacquee, deve passare attraverso un corretto percorso di formazione, capace di rinforzare il corpo e la mente, di ottenere una corretta tecnica e, naturalmente, di essere belle/i come una sirena! Si tratta di unadoctorbeach-le-sirene-ed-il-marmaiding-donna-sirena-mare disciplina che insegna a nuotare attraverso particolari movimenti del bacino simulando il movimento di una pinna caudale, grazie ad una guaina che blocca le gambe avvolgendole fino ai piedi e terminando con una grossa pinna. Una tecnica per la quale è necessario rinforzare e utilizzare correttamente alcune parti del corpo

Ricordate sempre, non basta indossare la coda di una sirena per fondersi con l’acqua e volteggiare senza respirare, anzi, per una bambina con scarsa acquaticità, che non ha sviluppato ancora le proprie capacità natatorie è sicuramente pericoloso praticare il Mermaiding senza un’adeguata formazione. Indossare una monopinna senza primadoctorbeach-le-sirene-ed-il-mermaiding-monoppinna dedicarsi ad una serie di lezioni teorico-pratiche con l’istruttore/trice è assolutamente sconsigliato.

Il Mermading è una disciplina nata negli Stati Uniti d’America e precisamente in Florida nel 2008 ed è diventata sport ufficiale nel 2010.

In Italia è rappresentata da illustri professionisti del settore come l’insegnate qualificata FIAS Maya Devi, fondatrice dell’unica scuola italiana associata a Mermaid University USA o  dall’amica Giulia Costa, una professionista di discipline acquatiche che, anche al di fuori del nostro Paese, è sempre impegnata a conciliare gli elementi più tecnici di questa attività con gli aspetti spettacolari, romantici, accattivanti e ludici che trovano sempre, all’interno dei resort e delle strutture alberghiere, grandi consensi.

In uno dei prossimi articoli, pubblicherò l’intervista che Giulia Costa mi ha cortesemente concesso per chiarire gli aspetti meno conosciuti del Marmaiding. 

 

Articoli correlati

Leave a Comment